Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Giovedì, 29 Gennaio 2015 12:00

TUTTO ESAURITO PER SETTE SPOSE PER SETTE FRATELLI, IL PERSIANI REGISTRA UN VERO BOOM DI PRESENZE

Vota questo articolo
(0 Voti)

Ancora un tutto esaurito al teatro Persiani. Il terzo spettacolo del cartellone 2014 / 2015 promosso dal Comune e dall'Amat con il contributo di Regione Marche e Ministero per i Beni e le Attività Culturali è stato un successo. Biglietti bruciati in poche ore e applausi a scena aperta per il più energico e travolgente tra i classici del musical, Sette spose per sette fratelli. Protagonisti Flavio Montrucchio e Roberta Lanfranchi nell’allestimento di Massimo Romeo Piparo, con un cast di venti ballerini-acrobati-cantanti che hanno fatto rivivere le divertenti avventure dei fratelli Pontepee e delle loro innamorate, con canzoni eseguite dal vivo e spettacolari coreografie acrobatiche. Un perfetto evento teatrale che ha coinvolto ed entusiasmato gli spettatori del Persiani per un tutto esaurito che segue quelli registrati per "Alla stessa ora il prossimo anno" e per "Il lago dei cigni". Una stagione teatrale partita alla grande che prosegue
il 7 febbraio con "La gatta sul tetto che scotta", interpretata da Vittoria Puccini e
Vinicio Marchioni diretti dalla regia di Arturo Cirillo. Senza dubbio un grande cartellone, malgrado i drastici tagli alla spesa che è passata dai 161mila euro del 2012 / 2013 agli attuali 109mila euro. Un badget che diminuisce di stagione in stagione e che non ha niente a che vedere con i 600mila euro di sei anni fa. Una cura dimagrante fortemente voluta dall'amministrazione comunale che non è andata ad intaccare qualità e numero di spettatori. A parlare anche in questo caso sono le cifre con un aumento di presenze di oltre il 30%. Dai 2441 spettatori della stagione 2013 / 2014 agli attuali 3326. In aumento anche gli abbonamenti e gli incassi. Il Persiani produce infatti anche un suo reddito che è passato dai 40mila euro del 2013 ai 54mila euro del 2014.

Letto 2115 volte Ultima modifica il Lunedì, 30 Maggio 2016 12:06