Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Sabato, 21 Maggio 2016 13:24

Città della musica e della cultura, Recanati e Pesaro si sostengono a vicenda

Vota questo articolo
(0 Voti)

Quello che si prefigura è un asse Pesaro-Recanati, sotto il segno di Rossini e Leopardi. Un'alleanza dove una città sostiene l'altra, su dimensione regionale, suggellata dal ministro Dario Franceschini. L'operazione è costruita dai sindaci: «Invece di dare spazio a sciocchi campanilismi, facciamo gioco di squadra. E con i testimonial più forti della cultura italiana promuoveremo insieme la regione», dice Matteo Ricci. Che svela: «Stiamo costruendo un 'gemellaggio' tra Rossini e Leopardi. Pesaro appoggerà Recanati per la sua candidatura a capitale italiana della cultura 2018. Altrettanto farà Recanati con noi, per il riconoscimento Unesco di città della musica. Firmeremo un protocollo d'intesa Pesaro-Recanati, di carattere culturale». RILANCIO - Il giorno prescelto, non a caso, è martedì 21 giugno. Franceschini sarà a Pesaro per la Festa della musica, come annunciato a Roma nei giorni scorsi. Il ministro sarà in città nel pomeriggio, si siederà sulla poltrona dell'800 da lui donata a Casa Rossini. E si farà tagliare i capelli sulle note del Barbiere di Siviglia. «Naturalmente rilanceremo insieme il 150esimo di Rossini e la candidatura Unesco», aggiunge Ricci. Per la giornata sono già in programma una serie di concerti. Che coinvolgeranno, tra l'altro, la giovanile 'Gioachino Orchestra', i musicisti del liceo Marconi e la Filarmonica Rossini. E' certo che il ministro assisterà a uno o più eventi, con un momento pubblico ad hoc in via di definizione. ALLEANZA - Ma prima, Franceschini, insieme a Ricci, sarà a Recanati. In agenda l'inaugurazione della torre del borgo recuperata con l'Art Bonus e la visita a Casa Leopardi. In quel contesto avverrà la sigla del protocollo d'intesa, che potrà dunque contare sul sostegno del governo. Spiega il sindaco Francesco Fiordomo: «C'è grande soddisfazione per l'adesione e il sostegno al nostro percorso di candidatura a capitale della cultura. Anche perché è un'operazione che riguarda non solo Recanati: la sinergia con le realtà terra di personaggi che hanno fatto grande il territorio esprime al meglio le nostre potenzialità. D'altra parte il connubio tra i due grandi è eccezionale: lo si è visto nel film di Martone (Il giovane favoloso: film biografico su Leopardi, con musiche di Rossini), che ha riscosso un successo enorme».

Letto 2654 volte