Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Mercoledì, 17 Ottobre 2018 09:43

Questione Cimiteri, gli interventi effettuati

Vota questo articolo
(0 Voti)

Nota dell'Amministrazione Comunale 

Puntuale arriva come ogni anno alla vigilia del mese dedicato ai defunti la polemica e la ricerca di spunti scandalistici da parte di chi, sempre con maggiore difficoltà, cerca la polemicuccia di paese quotidiana.

Questione cimitero di Bagnolo. Dopo 30 anni in cui nessuno aveva risolto l’annoso problema che riguardava i loculi comunali e privati del cimitero di Bagnolo, finalmente il Comune ha terminato pochi mesi fa la costruzione di un nuovo blocco di 60 loculi (spesa di € 100.00,00) per spostare le salme attualmente presenti in un blocco fatiscente e pericoloso, che dovrà essere successivamente demolito. Lo spostamento richiede però tempo, come sanno le famiglie delle salme indentificate: procedure di legge e tecniche rese ancora più complicate da sepolture di decenni fa, alcune delle quali difficili da ricostruire per assenza o irreperibilità degli eredi. Comitato di quartiere e residenti sono stati puntualmente informati dai tecnici e dagli amministratori nei vari appuntamenti della campagna di ascolto.

Questione cimitero centrale. Ci sono cose che necessitano di manutenzione? Certo. Una alla volta si stanno sistemando. Dopo decenni di abbandono la programmazione è stata avviata dal 2010 ed avrà bisogno di investimenti costanti nel tempo.

Così come negli altri cimiteri. Ricordiamo che uno dei primi interventi è stato effettuato a Montefiore con la sistemazione delle mura di cinta, delle fognature, della cappellina, delle fontane e dei cancelli con una spesa di circa 110 mila euro.

Ecco comunque l'elenco degli interventi e dei provvedimenti in questi anni.

 

In particolare, per quanto riguarda il Cimitero Vecchio del Capoluogo:

-     sui Blocchi di loculi comunali nn. 1 e 4 sono state realizzate opere di impermeabilizzazione e di sistemazione delle coperture, di bonifica del calcestruzzo ammalorato, di montaggio di dissuasori anti volatili, di sistemazione dei camminamenti esterni, per una spesa complessiva di circa 80 mila euro;

-     il Blocco di loculi n. 3 è stato oggetto di un importante intervento di recupero e riqualificazione, nonché, di sistemazione dei percorsi pedonali di accesso, per un investimento complessivo di circa 115 mila euro;

-     nel Settore 11 sono state eseguite opere di contenimento, per una spesa di circa 56 mila euro;

-     è stato completato l’intervento di restauro interno ed esterno, sia lapideo che pittorico, con contestuali interventi esterni per la regimazione delle acque piovane, della Tomba di Beniamino Gigli per un investimento di circa 100 mila euro;

-     sono state eseguiti diversi interventi di sistemazione dei viali interni in ghiaietto ed in parte anche mediante la posa in opera di calcestruzzo architettonico, con l’esecuzione di opere di regimazione delle acque piovane, per una spesa complessiva di circa 40 mila euro;

-     è stata sistemata l’ex camera mortuaria ad uso di cappellina ed i locali attigui adibiti ad uffici per le attività dei servizi cimiteriali, per una spesa di circa 15 mila euro;

-     è stata effettuata, altresì, la sistemazione straordinaria della zona del Vecchio Cimitero adibita alle inumazioni di neonati (c.d. “Cimitero degli Angeli”).

 

Per quanto riguarda il Cimitero Nuovo del Capoluogo:

-     sono stati realizzati n. 80 nuovi loculi all’interno del Settore 3 del Nuovo Cimitero per un investimento complessivo di 150 mila euro;

-     è stata avviata la campagna di lavori e messa in sicurezza dei blocchi (Lotti nn. 4, 5 e 6) di loculi costruiti negli anni ’60-’70 e ’80. Ad ora sono stati eseguiti i lavori di manutenzione straordinaria sulle parti in cemento armato del Lotto 6, che è il più grande ed aveva priorità di intervento, per un importo di circa 30 mila euro. Per quanto riguarda i Lotti 4 e 5 era stata comunque effettuata la messa in sicurezza delle parti cadenti e a seguire verranno effettuati gli interventi di sistemazione dei ferri e di ripresa del calcestruzzo, fermo restando che a tutt’oggi gli stessi Lotti sono pienamente sicuri e fruibili dagli utenti;

-     sono stati avviati il lavori per la costruzione di 144 nuove sepolture private e 40 nuovi loculi comunali, per un investimento previsto di circa 570 mila euro (in buona parte coperti mediante l’assunzione di apposito mutuo) e sono stati realizzati lavori fino al 60,57 % dell’intervento, consistenti nella parte strutturale dello stesso. Purtroppo, a seguito di gravi inadempimenti e dell’abbandono del cantiere da parte dell’appaltatore, il Comune ha provveduto a risolvere il contratto d’appalto in danno ed ha avviato le procedure per la ripresa del cantiere, al fine di addivenire, quanto prima, al riappalto delle restanti opere ancora da realizzare.

Per quanto riguarda i Cimiteri rurali, oltre al già richiamato intervento sul Cimitero rurale di Montefiore:

-     è stata migliorata la viabilità al Cimitero rurale di Chiarino mediante l’asfaltatura della strada di accesso, per una spesa di circa 15 mila euro;

-     sono stati eseguiti di recente opere di manutenzione straordinaria sui loculi comunali ed è stata recuperata la Cappellina all’interno del Cimitero rurale di Santa Croce, per una spesa complessiva di circa 30 mila euro.

Infine il decoro dei cimiteri, tenuti puliti e ordinati grazie alla passione e alla professionalità degli addetti della Koinonia.

Da anni, infatti, facendo ricorso alle preziose risorse del mondo cooperativo, è garantita la gestione ed il giusto decoro dei cimiteri, mediante la pulizia dei cestini, il controllo della fruibilità dei percorsi pedonali, il rastrellamento del ghiaietto, la pulizia delle caditoie, il controllo delle fontane esterne, la pulizia dei bagni, la piccola manutenzione del verde, nonché il servizio di apertura, chiusura e custodia per una spesa complessiva annua di circa 40 mila euro.

Letto 367 volte Ultima modifica il Mercoledì, 17 Ottobre 2018 09:50