Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Venerdì, 05 Maggio 2017 13:43

Carofiglio in citta', incontro con gli studenti e visita a Casa Leopardi

Vota questo articolo
(0 Voti)

Si è svolto questa mattina, nell'Aula Magna della sede di Via Aldo Moro del liceo “Giacomo Leopardi” di Recanati, l'incontro fra lo scrittore Gianrico Carofiglio e gli studenti. L'iniziativa, patrocinata dal Comune di Recanati Assessorato alle Culture, è in collaborazione con “Macerata racconta”, la festa del libro giunta alla sua settima edizione che si concluderà questo sabato 6 maggio, e con l'Istituto Storico di Macerata. Partecipato e ricco di spunti il faccia a faccia con lo scrittore che dopo una lunga carriera nella magistratura e una stagione di impegno politico (fu eletto senatore nel 2008), si è votato interamente alla scrittura dando vita a personaggi, come l'avvocato Guerrieri, divenuti popolari anche come protagonisti di serie tv. "La mia prima volta a Recanati... me ne scuso. Sono qui non da turista ma per vivere un'esperienza", ha detto Carofiglio al sindaco Fiordomo ed ai ragazzi dei licei all'inizio dell'incontro, seguito dalla visita a CASA Leopardi accolto dal Conte Vanni. Il libro al centro dell'incontro è stato il suo ultimo lavoro, L'estate fredda, ambientato nella Bari del 1992, fra agguati di mafia e intrighi per il controllo del territorio che finiscono per intrecciarsi con gli avvenimenti sanguinosi che, quell'estate, colpiscono Palermo, gli attentati a Giovanni Falcone prima e a Paolo Borsellino poi. Nel corso dell'anno scolastico circa 150 studenti del triennio del liceo hanno letto il libro, le cui copie sono state acquistate anche grazie al contributo dell'amministrazione comunale, e seguito seminari di approfondimento (curati dal prof. Gabriele Cingolani) sulle tematiche storiche e letterarie affrontate o suggerite dal testo. Ne è scaturita una riflessione motivata che ha portato gli studenti ad elaborare una serie di domande che sono state sottoposte all'autore. L'incontro odierno è la testimonianza di un modo nuovo e proficuo di interpretare la narrativa contemporanea all'interno della scuola, oltre che un'occasione per conoscere “dal vivo” uno dei protagonisti della cultura contemporanea.

Ultima modifica il Venerdì, 05 Maggio 2017 13:47