Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Sant’Agostino, nato a Tagaste nel 354, Agostino studia retorica a Cartagine, tormentato da una profonda inquietudine e dissolutezza, come egli stesso racconta nelle Confessioni.
A diciannove anni abbraccia il manicheismo, religione di origine persiana largamente diffusa in Africa settentrionale, attratto dall'importanza che questo culto sembra attribuire alla ragione. Insegna retorica e grammatica prima a Tagaste poi a Cartagine. Successivamente si trasferisce a Milano, dove l'incontro con il vescovo Ambrogio sarà fondamentale per il suo percorso di conversione spirituale.
È proprio a Milano infatti, tra il 384 e il 386, che Agostino approda alla fede cristiana, dopo travagliate vicissitudini esistenziali.
Lascia la cattedra di retore della città e si ritira a Cassiciaco, nei pressi di Milano.
Nel 387 ottiene il battesimo proprio da Ambrogio e lascia Milano per tornare a Tagaste dove si libera di tutti i beni e fonda una comunità religiosa.
Nel 391 viene ordinato sacerdote e nel 395 consacrato vescovo d'Ippona.
Muore nel 430 durante l'assedio di Ippona da parte dei Vandali.

 

Saint Augostino, born in Tagaste in 354, studies rhetoric in Carthage, tormented by a profound anxiety and debauchery, as he himself tells in the Confessions.
At nineteen he embraced Manichaeism, a religion of Persian origin widely spread in northern Africa, attracted by the importance that this cult seems to attach to reason. He teaches rhetoric and grammar first in Tagaste then in Carthage. Later he moved to Milan, where the meeting with Bishop Ambrogio would be fundamental for his path of spiritual conversion.
It is precisely in Milan, between 384 and 386, that Augostino landed on the Christian faith, after troubled existential vicissitudes.
He leaves the rhetoric chair of the city and retires to Cassiciaco, near Milan.
In 387 he obtained his baptism from Ambrogio and left Milan to return to Tagaste where he got rid of all the goods and founded a religious community.
In 391 he was ordained priest and in 395 consecrated bishop of Ippona.
He died in 430 during the siege of Ippona by the Vandals.