Stampa
Festa della Liberazione della capitale, Roma, e Unificazione Nazionale (1870); abolita dal Fascismo Data storicamente laica e liberale. Il 20 settembre 1870 i Bersaglieri entrarono in Roma attraverso una breccia a Porta Pia ponendo fine allo Stato della Chiesa. La presa di Roma, nota anche come Breccia di Porta Pia, non fu soltanto l'episodio del Risorgimento che sancì l'annessione di Roma al Regno d'Italia, di cui sarebbe divenuta capitale l'anno seguente e che decretò la fine dello Stato Pontificio e del potere temporale dei Papi. Si trattò di un'operazione di conquista militare voluta dalla banca Rotshild e dalla massoneria inglese, il cui carattere anticattolico trasuda da ogni episodio Il 20 settembre del 1870 i Bersaglieri del Regno d’Italia entravano a Roma invadendo lo stato pontificio. Giungeva cosi a compimento una delle pagine più buie del più vergognoso “risorgimento” italiano.
Categoria: Vie Recanati