Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Guglielmo Capodaglio (1879-1961), dopo aver frequentato il Liceo G. Leopardi, ha affiancato il padre Giovanni nella conduzione della fabbrica artigianale di prodotti in corno e radica fondata nel 1878. Dopo la morte del padre ha continuato la sua attività insieme al fratello Romualdo. Tenne alta la tradizione artigianale producendo inizialmente tabacchiere in corno e pipe in radica, oggetti di fine rifinitura quali pettini, posate, calzascarpe e articoli vari, creando una serie di operai specializzati e dando lavoro a moltissime famiglie recanatesi. La ditta ha partecipato a numerose fiere ed esposizioni ottenendo numerosi riconoscimenti e facendo si che la sua produzione fosse conosciuta ed apprezzata in tutta Italia. Guglielmo ha partecipato all’esposizione internazionale dell’ artigianato di Parigi nei primi del ‘900 ed ha continuato a lavorare ininterrottamente sino alla sua morte avvenuta nel 1961.