Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Biagio Biagetti (Porto Recanati, 21 luglio 1877 – Macerata, 2 aprile 1948) è stato un pittore italiano. Biagio Biagetti (1887-1948) e Claudio Cintoli (1935–1978). Biagetti era il nonno materno di Cintoli ed entrambi hanno vissuto a Recanati nella casa di Via Falleroni Giovanissimo, divenne discepolo di Ludovico Seitz, che al tempo decorava la cappella del coro nella Basilica della Santa Casa a Loreto. Completò gli studi presso l'Accademia di Belle Arti di Roma. Dal 1906 al 1912 fu insegnante di pittura decorativa presso il Museo artistico industriale. Dal 1914 al 1920 fu consigliere comunale di Roma, eletto nella lista dell'Unione Cattolica. Nel 1921 divenne il primo Direttore dei Musei Vaticani e fondò nel 1923 il primo Laboratorio Vaticano per il restauro di opere d'arte. Nel 1931 papa Pio XI gli affidò il restauro del Giudizio Universale di Michelangelo nella Cappella Sistina. Morì a Macerata il 2 aprile 1948. Biagio Biagetti si affermò principalmente nei grandi affreschi di soggetto religioso. Cappella Slava , in quello del Crocefisso nella Basilica di Loreto, nella Cattedrale di Treviso e nel Duomo di Jesi. Nominato da Benedetto XV direttore della Pinacoteca Vaticana, fondò il laboratorio di restauro per le opere d’arte e diresse i restauri nelle stanze di Raffaello e nella Cappella Sistina. Trascorse gli ultimi anni della sua vita a Recanati dove coprì importanti uffici pubblici e dove fu Commissario Governativo del Centro Nazionale di Studi Leopardiani.