Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Aldo Romeo Luigi Moro è stato un politico, accademico e giurista italiano, due volte Presidente del Consiglio dei ministri, Segretario politico e presidente del consiglio nazionale della Democrazia Cristiana. Data di nascita: 23 settembre 1916, Maglie Assassinato: 9 maggio 1978, Roma dalle BR dopo 50 giorni di prigionia. Aldo Moro nacque a Maglie il 13 settembre 1916. Dopo aver conseguito il diploma di maturità classica, frequentò la facoltà di Giurisprudenza a Bari. Nel 1941 ottenne la cattedra di filosofia del diritto penale presso l’Università degli Studi di Bari e nei primi anni cinquanta la cattedra di diritto penale all’ interno dello stesso Ateneo. Fu presidente delle Federazione Universitaria Cattolica Italiana di Bari. Intraprese anche la carriera giornalistica, fondando il periodico “La Rassegna” nel 1943. Nel 1945 sposò Eleonora Chiaravelli da cui ebbe quattro figli. Nel corso dei primi anni quaranta iniziò a militare nel Partito Socialista Italiano, ma per il suo forte credo cattolico lo lasciò per entrare nella Democrazia Cristiana, di cui diventò presidente. Nel 1948 fu eletto come deputato in parlamento diventando sottosegretario agli esteri nel governo presieduto da De Gasperi. Negli anni cinquanta divenne ministro di Grazia e Giustizia nella compagine di Governo Segni e nel corso dei due anni seguenti Ministro della Pubblica Istruzione. Nel 1963, all’età di 47 anni divenne presidente del Consiglio, dopo essere stato nominato Segretario della Dc. Il suo governo di coalizione fu uno dei più lunghi della Repubblica Italiana e rimase in carica fino al 1976, anno delle elezioni anticipate. Nel 1978 Aldo Moro fu rapito dalle Brigate Rosse all’incrocio tra via Fani e via Stresa. Le conseguenze del rapimento furono drammatiche e il ritrovamento del suo cadavere avvenne il 9 Maggio 1978 in via Caetani.