Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Il nome Pintucci Cavalieri deriva dal palazzo che ne ospitava la famiglia. Pintucci Cavalieri è stata una famiglia di rilievo vissuta nell’Ottocento ma estinta nei primi anni del Novecento; le cronache ci tramandano notizie di tre personaggi : Don Pietro Pintucci, prete molto colto ed erudito della diocesi di Recanati, nato nel 1737 e morto nel 1813. Era membro di varie accademie letterarie e autore di molti documenti e testi, nella maggior parte inediti, di oratoria sacra e panegirici - quaresimali che dovrebbero essere conservati presso la Casa Leopardi. Giovanni, indicato come uno degli individui più adatti a formare il consiglio della comunità come componente del “ceto dei cittadini “ in quanto titolare di una consistenza patrimoniale di 856 scudi. Nicola, che nel 1828 fece parte di “consiglio della comunità” anche lui come componente del “ceto dei cittadini” – alias piccola borghesia”.