Stampa

Walter Cipolloni (1906- 1925) è stato un marinaio recanatese deceduto nell’ affondamento del sommergibile Sebastiano Veniero nell’ agosto del 1925  a largo di Capo Passero, insieme ai suoi 47 compagni. La sua salma giace ancora in fondo al mare. Egli si arruolò in marina nonostante la volontà contraria di suo padre, che dovette infine cedere ed acconsentire alla  scelta. Appena arruolato fu mandato alla Spezia e nominato per il suo grande impegno, sottocapo silurista scelto. L’ultima volta che Walter mise piede a Recanati fu alla fine di luglio 1925, quando ottenne una breve licenza per conoscere la sua nipotina Alba,  appena nata. Prima di quel fatale 26 agosto, il giovane, indirizzò il suo estremo saluto ai suoi cari con una cartolina raffigurante il sommergibile, nella quale annunciava del prossimo viaggio con il Veniero per destinazione ignota. Da quel viaggio non avrebbe più fatto ritorno.

Categoria: Vie Recanati