ICI 2011

IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (ICI): ANNO 2011

ALIQUOTE

A decorrere dall’anno 2008, in forza del D.L. n. 93/2008 (Gazzetta Ufficiale n. 124 del 28/05/2008) è esclusa dall’imposta comunale sugli immobili l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo.
Per unità immobiliare adibita ad abitazione principale si intende quella considerata tale ai sensi del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504 e successive modificazioni e cioè quella adibita a dimora abituale del soggetto passivo. A tale scopo è posta una presunzione legale secondo cui l’immobile ove si ha la residenza anagrafica coincide con l’abitazione principale, salvo prova contraria.
L’esenzione è estesa alle eventuali pertinenze (C/2 e C/6) dell’abitazione principale anche se distintamente iscritte in catasto. A tale proposito si precisa che il regolamento per l’imposta comunale sugli immobili del Comune di Recanati non ha limitato il numero di pertinenze alle quali poter estendere i benefici riconosciuti alla prima casa.

Sono assimilate all’abitazione principale e pertanto sono esenti dall’ICI:
• in forza dell’art. 8, comma 4°, del D.Lgs. n. 504/1992 le unità immobiliari, appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari, nonché gli alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi case Popolari;
• in forza dell’art. 21 del vigente Regolamento per l’applicazione dell’Imposta Comunale sugli immobili l’unita immobiliare posseduta, a titolo di proprietà o usufrutto, da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione tuttavia che la stessa non risulti locata;
• in forza dell’art. 6, comma 3° bis del D.Lgs. n. 504/1992 la casa coniugale di proprietà del soggetto passivo che a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio non risulti assegnatario della stessa, a condizione tuttavia che egli non sia titolare del diritto di proprietà o di altro diritto reale su un immobile destinato ad abitazione situato nello stesso comune dove è ubicata la casa coniugale.

Dall’esenzione sono escluse le unità immobiliari di categoria catastale A1, A8 e A9 per le quali si applica l’aliquota del 5,3 per mille e la detrazione di Euro 154,94.

Per tutti gli altri immobili si applicano le seguenti aliquote:

6,7 per mille – aliquota ordinaria;
9 per mille – aliquota per alloggi non locati per i quali non risultino essere stati registrati contratti di locazione da almeno due anni (Legge 431/1998, art. 2, comma 4°).

PAGAMENTI

Come per gli anni passati il pagamento dell’ICI può essere eseguito in due rate:

• ACCONTO: entro il 16 GIUGNO 2011;

• SALDO: entro il 16 DICEMBRE 2011;

E’ possibile tuttavia pagare a giugno l’importo dovuto per l’intero anno; in questo caso, dovranno essere barrate entrambe le caselle (acconto e saldo) presenti nel bollettino.

MODALITA’ DI PAGAMENTO

I pagamenti dell’ICI possono avvenire:
• tramite il conto corrente postale n. 80468424 intestato a:
COMUNE DI RECANATI – Riscossione ICI – Servizio di Tesoreria
• tramite modello F24. Ciò consente al contribuente di compensare l’imposta con eventuali crediti maturati per altri tributi erariali (IRPEF, IVA ecc.). I codici da utilizzare per la compilazione del modello di versamento, nella “Sezione ICI ed altri tributi locali”, sono i seguenti:
Codice Comune: H211
Codici Tributo:
3901 – Imposta comunale sugli immobili (ICI) per l’abitazione principale
3902 – Imposta comunale sugli immobili (ICI) per i terreni agricoli
3903 – Imposta comunale sugli immobili (ICI) per le aree fabbricabili
3904 – Imposta comunale sugli immobili (ICI) per gli altri fabbricati
3905 – Imposta comunale sugli immobili (ICI) credito ICI
3906 – Imposta comunale sugli immobili (ICI) interessi
3907 – Imposta comunale sugli immobili (ICI) sanzioni

VERSAMENTI
l pagamento dell’ICI deve essere effettuato con arrotondamento all’Euro:
• Per difetto se l’imposta da pagare nel suo complesso è inferiore a 49 centesimi
• Per eccesso se la stessa è superiore a detto importo.
Inoltre il versamento va effettuato se l’importo da versare è superiore a 3,00 Euro. Qualora l’importo da versare sia superiore a 3,00 Euro, ma le singole rate risultino inferiori, il versamento deve essere effettuato in un’unica soluzione.

Anche quest’anno l’Ufficio Tributi ha attivato uno sportello per la compilazione del bollettino di c.c.p. dell’ICI per tutti quei cittadini che per motivi diversi (età, istruzione, ecc.) necessitano di una maggiore assistenza.

DICHIARAZIONE DI VARIAZIONE

Già a partire dall’anno 2008 non vi è più l’obbligo di presentare la dichiarazione ICI quando gli elementi rilevanti ai fini della quantificazione dell’imposta comunale dipendono da atti per i quali sono applicabili le procedure telematiche previste dall’art. 3-bis del D.Lgs. n. 18 dicembre 1997, n. 463, relativo alla disciplina del modello unico informatico (MUI).

Il MUI è, infatti, il modello che i notai utilizzano per effettuare, con procedure telematiche, la registrazione, la trascrizione, l’iscrizione e l’annotazione nei registri immobiliari, nonché la voltura catastale di atti relativi a diritti sugli immobili.

L’obbligo della dichiarazione rimane invece per quei fatti non desumibili dagli atti di cui sopra che invece incidono sulla modalità di determinazione dell’ICI.
In tali casi la dichiarazione per l’anno 2009 dovrà essere presentata o spedita tramite raccomandata senza ricevuta di ritorno all’Ufficio Tributi del Comune di Recanati – P.zza G.Leopardi n. 26, entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa allo stesso anno 2009, utilizzando, per la compilazione, il modello ministeriale approvato con decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

INFORMAZIONI

Per tutti gli adempimenti e le informazioni necessarie gli interessati potranno rivolgersi all’Ufficio Tributi direttamente (l’Ufficio è aperto al pubblico la mattina del martedì, giovedì e sabato dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e il pomeriggio del giovedì dalle ore 15,00 alle ore 17,30) oppure telefonando ai numeri: 071/7587256 – 071/7587227- 071/7587295 – 071/7587254 o ancora tramite e-mail:

E’ altresì possibile consultare il sito internet: www.comune.recanati.mc.it

Questo sito è realizzato da Task srl
ed è sviluppato secondo i principali
canoni dell'accessibilità.
Recupera la password